Il tuo browser non supporta JavaScript!

Balbettando l'indicibile: Marco Statzu e il linguaggio poetico

Abbiamo chiesto a don Marco Statzu, autore della raccolta poetica Erano lacrime mie di commentare il titolo di un libro del gesuita Joseph de Finance: Balbettando l'indicibile. In particolare, gli abbiamo chiesto quanto la poesia possa essere di aiuto oggi per tentare di comunicare quello che di più profondo c'è nel nostro cuore. Ecco la sua risposta.

Foto | Pixabay


Erano lacrime mie

(Talvolta posso cogliere un verso)

di Marco Statzu

editore: Graphe.it

pagine: 70

E ancora e sempre sono sospeso tra disastri e desideri.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.