Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il crocifisso e l'Islam. Dialogo tra due religioni

Il crocifisso e l'Islam
autori: Paolo Quaglia
formato: Libro
prezzo:
€ 8,50
invece di € 10,00
vai alla scheda »

Graphe.it edizioni presenta Il crocifisso e l’Islam. Dialogo fra due religioni di Paolo Quaglia, un tentativo di dialogo tra la religione cristiana e quella musulmana, partendo dal simbolo della croce. Da un lato, Paolo Quaglia presenta l’origine dell’immagine del crocifisso nella cultura cristiana, il suo occultamento nei primi secoli, il suo rifiuto da parte degli iconoclasti e la sua ricomparsa nel periodo carolingio. Dall’altro lato l'autore espone la nascita della religione islamica, evidenziano le cause che hanno portato i musulmani all’avversione nei confronti di ogni raffigurazione di persone o cose realmente esistenti.

Un dialogo tra due religioni, quello proposto nel libro, che si traduce anche in un aiuto per quanti vogliano conoscere gli insegnamenti fondamentali dell’Islam e un invito ai musulmani a tollerare quanto proviene da religioni e culture diverse.

Solo chi comprende è meno propenso a condannare. La comprensione è il primo passo verso la tolleranza ed è ciò che attesta il raggiungimento di un certo grado di civiltà.

È necessario precisare che in quel periodo esistevano molte diversità tra Oriente e Occidente, soprattutto perché i popoli vivevano nell’isolamento e le comunicazioni erano scarse. Mentre i teologi occidentali ponevano l’accento sul momento più drammatico della vita di Cristo, cioè la crocifissione, al centro dell’attenzione della teologia bizantina c’era invece l’incarnazione, vista come riconciliazione di Dio con l’umanità. In particolare, per quanto riguarda la seconda persona della Trinità, nella Chiesa occidentale si sottolineava la cristologia, mentre in quella orientale la pneumatologia. Così, se in Occidente dominava l’immagine della crocifissione, in Oriente dominava quella della Pentecoste.

 

Paolo Quaglia, astigiano, ha conseguito la laurea in Filosofia teoretica presso l’Università di Torino. Ha pubblicato saggi e recensioni sulla rivista Filosofia dell’Università di Torino ed è anche anche autore di alcuni studi pubblicati da diverse case editrici.


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.