Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'insolenza e l'audacia: Massimo Gatta e il disordine dei nostri libri

L'insolenza e l'audacia: Massimo Gatta e il disordine dei nostri libri L'insolenza e l'audacia: Massimo Gatta e il disordine dei nostri libri

Dimmi un po': come sistemi i libri della tua biblioteca? Per autore? Editore? Altezza? Argomento? Colore?

Hai mai pensato di lasciarli in disordine, invece?

 

L'insolenza e l'audacia

Oggi ti parlo de L'insolenza e l'audacia, saggio breve di Massimo Gatta che ha come sottotitolo Sul disordine dei nostri libri. La prefazione è di Luigi Mascheroni.

Massimo Gatta, che con noi ha già pubblicato la Breve storia del segnalibro, è un po' uno dei «massimi cardinali italiani della religione del libro» per usare una definizione che gli ha dato Giampiero Mughini.

Ne L'insolenza e l'audacia, Gatta parla della necessità di tenere i libri in disordine. Si riferisce, ovviamente, alle biblioteche private, quelle delle nostre case, piccole o grandi che siano.

 

Sul disordine dei nostri libri

Più che raccontarti il contenuto del libro – mi sembra abbastanza chiaro quale sia – mi soffermo su un aspetto che ritengo importante e lo faccio raccontandoti un episodio che non c'entra nulla con i libri. Anni fa, quando avevo ancora i capelli!, ho trascorso un periodo della mia vita in Colombia. Quando arrivai, l'amico che mi ospitava mi disse: «Guarda, qui le case sono semplici ed essenziali: non sono certo belle come quelle che avete in Italia però qui, dentro, c'è la vita. A volte i vostri appartamenti mi sembrano un po' freddi…». Lo stesso potremo dire delle biblioteche casalinghe: in questo periodo di pandemia abbiamo visto migliaia di video interviste e nella maggior parte dei casi c'erano biblioteche ordinatissime alle spalle di chi parlava. Non ho nulla contro l'ordine dei libri, ci mancherebbe, ma, per citare Massimo Gatta, forse è meglio pensare di ordire la propria biblioteca più che ordinarla.

Senza dubbio Massimo Gatta sa spiegarti meglio di me l'insolenza di avere i libri in disordine, la soddisfazione di trovare un libro che si è cercato per tanto tempo, l'audacia di andare fieri di tutto questo.


L'insolenza e l'audacia

Sul disordine dei nostri libri

di Massimo Gatta

editore: Graphe.it

pagine: 112

Dall’autore dell’apprezzata Breve storia del segnalibro una riflessione sull’importanza del tenere in disordine i nostri libri.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento