Il tuo browser non supporta JavaScript!

Per vivere con poesia insieme a Mario Quintana

Per vivere con poesia insieme a Mario Quintana Per vivere con poesia insieme a Mario Quintana

Il poeta brasiliano Mario Quintana nasceva il 30 luglio del 1906. Trascorse gran parte della sua vita a scrivere, soprattutto poesie. Morì a ottantotto anni, nel 1994.

L’universo di Mario Quintana, il poeta delle “cose semplici” come spesse volte è definito, esprime e ritrae la vita in ogni suo aspetto. Vedere è comprendere ciò che si nasconde nella realtà, è captare le impressioni che le cose gli suscitano. Egli percepisce il reale attraverso i sensi e riflette l’impressione che il mondo esteriore proietta nella dimensione interiore. La realtà esteriore è appresa dal mondo interiore che la interpreta e la ricrea con grande nitidezza attraverso il colore, la luce e il movimento. Gli occhi del poeta guidano le nostre percezioni a esporre alla vista ciò che per abitudine o disattenzione è occulto. È un po’ come il segreto del canto, che risiede tra la modulazione della voce di chi canta e il battito del cuore di chi ascolta. Nello spazio compreso fra vibrazione e percezione alligna la poesia e la comprensione del respiro del poeta, del suo ritmo, del suo universo.

Non è azzardato, dunque, intendere la poesia come un atto di magia, se per magia intendiamo la ri-creazione dell’universo su basi diverse. Nel momento in cui il mago opera è l’intero creato a ridistribuirsi. Nell’antica Persia, da dove il termine proviene, il mago, per la straordinaria potenza del suo ingegno visionario, era considerato in grado di «amplificare» la realtà, di trasformarla e, infine, di purificarla.

Leggere il poeta brasiliano, coprendolo delle vesti mitiche dei magoi è trasformarsi in un apprendista stregone e, in realtà, potremmo intendere la poesia come celebrazione della natura.

Leggere Mario Quintana ci pone nella condizione benedetta di partecipare al culto della ri-creazione.

I grilli…i grilli… Mio Dio, se la gente
potesse
tirare
per una
zampa
un solo
grillo,
si sfilerebbero tutte le stelle.

Articolo di Natale Fioretto

Il colore dell'invisibile

di Mario Quintana

editore: Graphe.it

pagine: 142

Mario Quintana (1906-1994) è uno dei poeti regionali brasiliani che ha saputo imporsi all’attenzione internazionale.

Per vivere con poesia

di Mario Quintana

editore: Graphe.it

pagine: 160

Una raccolta di pensieri, aforismi, poesie del poeta brasiliano Mario Quintana (1906-1994).

L'apprendista stregone

di Mario Quintana

editore: Graphe.it

pagine: 96

Pubblicata in Brasile nel 1950, la raccolta “O aprendiz de feiticeiro” conquista il lettore immediatamente e senza filtri con la sua sensibilità insieme delicata e dirompente, enigmatica e fantasiosa

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.