Il tuo browser non supporta JavaScript!

Perché leggere le poesie di Luciana Frezza oggi?

Perché leggere le poesie di Luciana Frezza oggi? Perché leggere le poesie di Luciana Frezza oggi?

I poeti di un certo livello e spessore sono senza tempo, dunque, proprio per questo, la loro poesia non ha scadenza ed è sempre attuale. È il caso anche di Luciana Frezza, traduttrice di caratura superiore e abile poetessa dai risvolti sperimentali e modernisti. La sua penna, così lieve ma incisiva al tempo stesso, oggi più che mai risulta necessaria e attuale, sebbene siano passati trent’anni dalla sua scomparsa.

Credo sia più attuale Luciana Frezza rispetto a tantissime penne odierne, proprio per quella freschezza consapevole e libera da certi linguaggi piani che vorrebbero oggi imporsi come “scuole”.

Considerata un’autrice sia “pop” che “barocca”, Frezza ha in questa felice fusione trovato una sua dimensione poetica che non ha eguali né epigoni di sorta. La sorpresa di rendere così spiazzante il quotidiano porta in dote, nella poesia dell’autrice di origine siciliana, una specie di tridimensionalità del pensiero, dove materia, spirito e mente si fondono per dare luce a ciò che è altrove eppure sempre intorno all’essere vivente.

Perciò la poesia di Luciana Frezza è più che mai da riscoprire e da diffondere tra gli amanti della poesia di ricerca. È da ritenersi, a tutti gli effetti, più che una riproposta nostalgica, una specie di novità ancora tutta da scoprire.

Antonio Bux
direttore collana Le mancuspie

Parabola sub

di Luciana Frezza

editore: Graphe.it

pagine: 72

La parabola sub è la vicenda esemplare di chi sta sotto, di chi sta sott’acqua, di chi non è interessato alla superficie delle cose.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.