Il tuo browser non supporta JavaScript!

Un lunedì senza ombrello

Un lunedì senza ombrello Un lunedì senza ombrello

Un lunedì senza ombrello. Perché questo titolo? Curioso, bizzarro, strano, incomprensibile. Eppure tutti desideriamo un lunedì senza ombrello. Perché? Il lunedì è il momento del progetto: «Lunedì mi metto a dieta». «Da lunedì vado in palestra». «Da lunedì cambio lavoro» o, ancora peggio, «Da lunedì cambio vita». E ancora: «Lunedì vediamo. Lunedì. Oggi non ho voglia».

Vi riconoscete? Ci riconosciamo tutti in questi lunedì. Anche la protagonista di questa mia storia ci si riconosce e vede nel lunedì la metafora di un domani migliore. Ma se questo lunedì fosse accompagnato da un cielo terso? Nessuna nuvola, niente pioggia, anzi un sole che regali positività. E allora: un lunedì senza ombrello.


Un lunedì senza ombrello

di Susanna Trossero

editore: Graphe.it

Fino a che punto una donna ferita può sopportare il dolore senza reagire? Paola si ritrova sola e senza sapere perché

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.