Il tuo browser non supporta JavaScript!

Odisseo di Roberto Fantini, un viaggio che accomuna ogni essere umano | Leggere:tutti

01.07.2013

Ne Il cammino di Santiago Paulo Coelho scrive: “Non è importante la meta, ma il cammino”. Esistono tanti libri sul viaggio, l’ultimo è quello di Roberto Fantini Odisseo e le onde dell’anima che chiarisce appieno il senso della massima di Coelho. Il libro è pubblicato dalla Graphe.it edizioni nella collana di narrativa Logia.

Chi è Odisseo? Il protagonista è ognuno di noi, un sognatore, un viaggiatore alla ricerca di se stesso che lotta contro le sue stesse paure e i paletti imposti dalla società e dal suo stesso modo di essere e di pensare. Odisseo è colui che racconta al lettore il suo ultimo viaggio, quando stanco e vecchio naviga verso la morte. Ma l’eroe che siamo abituati ad ammirare ha lasciato il posto a un vecchio impaurito, terrorizzato dal dolore fisico, consapevole del suo andare, incapace di abbandonarsi ad esso. Nel suo cuore riaffiorano ricordi, fantasmi del passato che attraversano la sua esistenza e con i quali Odisseo impara a dialogare senza smettere di profondere lo sguardo verso i confini dell’Essere.

Questo saggio è un viaggio che accomuna ogni essere umano, dove il ricordo diventa “cagna rabbiosa che strappa le vene”; tra le pagine impregnate di salsedine e colori, di profumi nostalgici e orizzonti di nuvole, il poetico e amaro vagabondaggio di un’anima irrequieta ci apparirà familiare, perché ognuno di noi appartiene alla categoria di chi aspetta, di chi rimane a terra, o a quella di chi va alla ricerca di un qualcosa che ci appaghi – o anche solo per trovare la quiete – per mari e orizzonti. E forse l’errore più grande consiste proprio in questo: la presunzione di andare da qualche parte per cercare qualcosa che è insito in noi, perché il vero viaggio è quello che si compie dentro se stessi.

Recensione di Carla Iannacone pubblicata su Leggere:tutti, numero 79, luglio-agosto 2013, pagine 51-52

Odisseo e le onde dell'anima

di Roberto Fantini

editore: Graphe.it

pagine: 72

Vorrei liberare il mio sguardo bambino, poter donare la colomba dell'anima agli dei della luce...
9,90

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento